Società del Tarabuso


Vai ai contenuti

Anno IV n. 6

Archivio Notiziari

Anno IV numero 6

Supplemento poco illustrato e poco serio al "Corriere piccolo": mensile di cultura ornitologica, vacanziera, gastronomica.
Esce come e quando può. Inviato gratuitamente ai soci in regola con la quota associativa annuale.
Direttore irresponsabile: Germano Realis. Segretaria di Redazione: Silvia Borin. Capo Redattore: Piova Nello. Inviati Speciali all'Estero: Martin Fisherman, Jean Leblanc. Hanno collaborato a questo numero: Franco Benedetto, Ilario Manfredo, Tiziana Pollono, Jack Snipe.

SERATA DI DIAPOSITIVE E GARA DELLE TORTE

Certamente tutti conoscete nonna Papera e le sue prelibate torte! Sembrerebbe, a giudicare dall'incontro del 17 novembre che molti "Tarabusi" abbiano preso lezione dalla sia pur meno nobile parente, per poter esibire veri e propri capolavori di pasticceria alla terza edizione della gara del dolce a soggetto ornitologico.
Ecco quindi che una lunga tavolata di spettacolari torte ha fatto da golosa cornice alla interessante serata, offerta ai soci e ai simpatizzanti della nostra Società da Luciano Ughetto, che ci ha presentato, attraverso una carrellata di diapositive, il viaggio intrapreso nel febbraio del 2001 in Kenya con la consorte Carlotta e gli amici Biddau e Rege.
E' stato un gradito tuffo nella magica atmosfera africana, dove ai paesaggi mozzafiato della savana si sono alternate le immagini di una fauna ricchissima. Scopo del viaggio era quello di una collaborazione attiva con una stazione di inanellamento kenyota, motivo per cui molte sono state le immagini dedicate ai pennuti locali, spesso così belli e colorati da destare un po' d'invidia per chi ha avuto la possibilità di vederli o addirittura di tenerli tra le mani; sono sicura che anche voi, come me, ricorderete su tutti un buffo e spettinatissimo Martin pescatore!
Un grazie di cuore al mitico Luciano!
Ultimata la proiezione è giunto l'atteso momento della votazione delle torte più belle, da parte di una giuria che quest'anno ha avuto un compito veramente arduo.
Terzo classificato è stato uno spettacolare nido autunnale, dal delicato sapore di castagna, preparato da Francesca Siragusa.
Al secondo posto un delizioso Martin pescatore bianco e nero ricoperto di panna, realizzato da Carlotta.
Ma è stata la coppia in tridimensione di Morette, creazione di Gabriella, ad aggiudicarsi il meritato primo posto e l'ambito premio messo in palio dalla Società, consistente in un orologio da parete a soggetto ornotilogico.
Concedetemi però ancora qualche riga per menzionare almeno altri due dolci, non classificati ma talmente belli da non poter passare sotto silenzio. Si tratta del Picchio verde di Emma, una crostata i cui frutti colorati sono stati scelti e abbinati con la maestria di un grande chef e del "diorama" sul lago di Viverone preparato dal nostro Ilario, che dimostra abilità eccezionali anche al di fuori del birdwatching.
La sagoma delle sue Pesciaiole era assolutamente perfetta, come pure il colore della glassa che le rivestiva e ce ne siamo ulteriormente convinti ammirando i ben 15 esemplari presenti sulle acque del lago durante questo freddo inverno!
Tanta bravura non scoraggi nessuno, nonna Papera è sempre a disposizione per eventuali ripetizioni.




ASSEMBLEA ANNUALE

Anche quest'anno il salone della chiesa di S. Antonio di Azeglio ci ha ospitati per il tradizionale incontro di fine anno.
Buona la partecipazione generale, anche se all'Assemblea vera e propria era presente un ristretto numero di soci.
Il Presidente ha illustrato brevemente le uscite effettuate nel corso del 2001, sono stati eletti come migliori avvistamenti il Picchio muraiolo di Punta Chiappa e gli Edredoni di Villeneuve.
E' stato presentato il bilancio dell'anno, che si è chiuso in attivo; la quota associativa rimarrà invariata anche per il 2002.
Molti soci auspicano che il denaro raccolto possa essere utilizzato per l'organizzazione di una serata culturale a tema, aperta al territorio.
E' stata inoltre avanzata la richiesta di far precedere ad alcune delle uscite che saranno previste per il nuovo anno, delle serate di approfondimento teorico sugli uccelli presenti negli ambienti che si andranno a visitare. Si cercherà di soddisfare tale richiesta compatibilmente con gli impegni previsti dal corso di avviamento al B.W. che Ilario e alcuni collaboratori organizzeranno per il mese di marzo, presso il Laboratorio Didattico Ambientale della ex Polveriera di Ivrea.
Ma la notizia più importante della serata è stata quella dell'addio della nostra amatissima Marinella alla carica di Segretaria della Società. La sua decisione di passare il testimone ha destato un attimo di preoccupazione, prontamente siamo stati però tranquillizzati: Marinella continuerà ad essere "dei nostri" e la sua grande simpatia allieterà come sempre le uscite della Società del Tarabuso.
A Marinella il più sentito ringraziamento, a nome di tutti i soci, per l'impegno profuso a favore del nostro gruppo.
A sostituirla nell'incarico sarà Stefania, che in più occasioni ha già offerto la sua collaborazione, dimostrando grande disponibilità e competenza. Non potremo distrarla sul posto di lavoro come eravamo in molti abituati a fare con l'ex Segretaria, potremo però sempre sostare da lei nelle nostre escursioni al lago di Viverone!
Benvenuta nel Consiglio Direttivo e buon lavoro!
All'assemblea è seguita la tradizionale gara che vede impegnati i soci in una sfida sempre appassionante. L'onere e l'onore dell'organizzazione della sfida a carattere ornitologico sono toccati quest'anno al lanciatissimo Luciano e al sempre più bravo Guido. Ne è perciò scaturita una competizione di eccelsa qualità e se persino l'ottimo Ilario ha preso qualche abbaglio... figuratevi gli altri!
Alla fine della competizione ognuno dei partecipanti ha chiarito i propri dubbi in merito a passeriformi, penne e canti e... con molta sorpresa la sottoscritta e Francesca Prandi hanno appreso di essere le prime classificate a pari merito. Lo sconcerto ha avuto il sopravvento e le due hanno candidamente confessato di essersi molto "consultate" e di aver scopiazzato più del dovuto. Non se la sono perciò sentita di sfidarsi in uno spareggio che avrebbe assegnato loro il prestigioso primo premio. Con questa decisione hanno forse disorientato gli organizzatori, ma anche tacitato la propria coscienza. Possiamo concludere in un solo modo, cioè ricordando a noi stessi e agli altri che le nostre "sfide" altro non sono che un modo giocoso e divertente per stare insieme, guai a prenderci troppo sul serio!
Eventuali piccole incomprensioni si sono comunque ben presto dileguate all'ora di cena, quando sulla lunga tavolata hanno iniziato a far bella mostra portate d'ogni genere, a beneficio sia dei vegetariani (castagne con il burro, tortini alle verdure, frittelle agli zucchini, polenta concia...) che dei "carnivori" (vitello tonnato, affettati misti, pollo al curry...)
La cena, accompagnata dal solito buon vino, è stata di quelle pantagrueliche e l'atmosfera quella delle feste meglio riuscite, come si addice ad un gruppo che ha scelto il motto " Binocula, aves et fraternitas".

Tiziana

TARABUSI……E COMPUTER


Le Socie minute e i Soci minuti, (ma anche quelle e quelli di maggiori dimensioni ) munite e muniti di postazione multimediale ( preferibilmente non multimedioevale ) e che usufruiscono del servizio di posta elettronica (e di conseguenza hanno un loro indirizzo telematico), sono invitati, nel caso non avessero ancora provveduto in merito, a dare comunicazione a Codesta Spettabile Redazione di tale loro recapito computerizzato, inviando un messaggio al seguente indirizzo: ilario.manfredo@libero.it
Diverranno così fruitrici o fruitori del servizio "Tarabuso Informa" e saranno puntualmente a conoscenza, tramite via E- Mail, delle varie iniziative dell'associazione.
Su esplicita loro richiesta potranno fare parte di "Tarabus net" la Mailing list del Birdwatching del Tarabuso, per poter inviare e leggere interessanti report ornitologici.
Si coglie inoltre l'occasione per ricordare l'indirizzo WEB della Società del Tarabuso.
Tale sito, che è stato recentemente ristrutturato dal Socio Guido Zanzottera, è visitabile al seguente indirizzo:
http://digilander.iol.it/tarabuso




SPARGETE LA VOCE


Si avvisano tutte le Socie e tutti i Soci che in data 1° Marzo inizierà presso i locali del Centro Interdipartimentale per la Ricerca, la Didattica e l'Aggiornamento degli Insegnanti (CIRDA), nell'area della ex Polveriera ad Ivrea, un corso avente come titolo
" Introduzione al Birdwatching", organizzato dalla nostra associazione in collaborazione con il Laboratorio Didattico del CIRDA.
Tale corso si articolerà su tre lezione teoriche che si terranno nelle date del 1-03 / 8-03 / e 22-03. Sono previste inoltre due escursioni sul campo: il 3-03 al Lago di Viverone e il
24-03 nell'area della Serra d'Ivrea.
La partecipazione è aperta a tutti, Soci e Socie, amici, amiche, cugine, parenti e conoscenti, vicini e vicine di casa, insegnanti e non insegnanti, ed è gratuita!
Le lezioni saranno tenute da alcuni Soci della nostra associazione.
Chiunque è disposto a dare il proprio supporto tecnico cultural ornitologico sarà il benvenuto.
Il CIRDA ha inoltrato esplicita richiesta agli organi competenti per promuovere tale iniziativa come Corso di Aggiornamento per il Corpo Insegnanti.
Al momento di andare in stampa non si è ancora a conoscenza se la domanda inoltrata sia stata accettata dal Ministero competente.
Per ulteriori informazioni ed iscrizioni le Socie ed i Soci, i loro amici, parenti e conoscenti possono fare riferimento al Numero Telefonico Presidenziale, che risponde alla seguente numerazione: 0125-727126.

PROGRAMMA ESCURSIONI BIRDWATCHING
SOCIETA' DEL TARABUSO SOCIETA' DEL TARABUSO

PRIMAVERA ESTATE 2002

3 Marzo Valnontej (AO)

Con gli sci da fondo ai piedi, racchette tra le mani, passamontagna termico, borraccia colma di buon vin brulè e il binocolo a tracolla esploreremo il pianoro di Valnontej, alla ricerca di Sordoni e Gracchi corallini, circondati da nugoli di vispi Camosci e baldanzosi Stambecchi.
Una maniera di osservare i nostri amici alati totalmente nuova per i Soci del Tarabuso, una esaltante esperienza di sport estremo e birdwatching di alta classe atletica!!!!!


17 Marzo Alture di Arenzano (GE)

Ci recheremo in uno dei luoghi più famosi in Italia per la migrazione primaverile dei Bianconi, che in tale periodo giungono con un volo di migliaia di chilometri dall'Africa, per poter nidificare in Europa.
Lo scorso anno in una sola domenica in tale sito transitarono ben 274 Circaeti gallicus
Saremo noi altrettanto fortunati???
Per scioglier l'arcano dubbio… l'unica cosa da fare… è partecipare all'uscita,
apponendo sin da ora il promemoria sulla propria agenda, per non lasciarsi sfuggire questa ghiotta opportunità ornitologica.


1° Aprile Monte Cavallaria Brosso (TO)

Premesso che la gita NON è un "pesce d'Aprile" ascenderemo alla vetta del Monte Cavallaria, che con i suoi 2300 metri d'altitudine forma una stupenda balconata sul verde e ubertoso Canavese, che a noi si mostrerà in tutta la sua magnificenza, incastonato in un cielo limpido e puro in cui decine e decine di uccelli voleranno per la nostra grande e incommensurabile felicità, gioioso sentimento che solo loro, i nostri amici pennuti sanno trasmetterci.


14 Aprile Tronzano e dintorni (VC)

Spettacolare gita in BICICLETTA (!!!!!!), gironzolando tra le risaie allagate, alla ricerca di Limicoli assortiti, stormi di Aironi, paperame vario e, perchè no?, qualche Tarabuso risicolo.
Una nuova proposta della nostra Società, un nuovo modo di incontrarsi e stare insieme in allegria e in gioconda armonia, facendo del sano e buon birdwatching "alternativo".
Il Consiglio Direttivo informa sin da ora che si sta adoperando per fornire un funzionale ed efficiente servizio di trasporto dei velocipedi al luogo di partenza della gita. Non si garantisce il servizio "rimozione ciclista stanco (o stanca)".


12 Maggio Ritorno a Valnontej (AO)

Torneremo al pianoro di Valnontej accompagnando un nutrito gruppo di giovani soci del C.A.I. di Ivrea, capitanati dalla nostra brava Ines. Questa escursione sarà infatti realizzata in sinergia con la celeberrima italica associazione alpinistica. Si raccomanda sin da ora a tutti i soci e a tutte le socie del Tarabuso di studiare con molta attenzione la biologia e l'etologia delle specie tipicamente alpine e di essere pronti a rispondere ai vari quesiti che i giovani birder in erba porranno alla loro attenzione.
Probabilmente si potrà usufruire di servizio trasporto su lussuosissimo pullman!!!
19 Maggio Oltrepo Pavese (PV)

A grande richiesta viene riproposta una meta che negli anni passati ha sempre piacevolmente fornito un ottimo bottino ornitologico.
Tra ripidi calanchi e precipitanti forre sarà un continuo susseguirsi di analettici avvistamenti, che comprenderanno interessanti specie quali il Calandro e lo Zigolo capinero.
Nel pomeriggio breve sosta ai laghetti di Casei Gerola, uno dei siti maggiormente conosciuti nel Nord Italia per le incredibili osservazioni ornitologiche che negli ultimi anni si sono registrate.


2 Giugno Piedimulera (VB)

Gita birdwatching all'imbocco della Val d'Ossola, nel fondovalle pianeggiante lungo il corso del Toce. Visiteremo un ambiente costituito da varie realtà ambientali, quali prati a foraggio, zone incolte, piccoli frutteti, minuscole zone boscate…..
In questa area gli scorsi anni ha nidificato la Bigia padovana… e sarebbe veramente un buon colpo il poterla osservare!!!! In sua assenza ci dovremo accontentare di un via vai di Falchi pecchiaioli, Saltimpali, Averle piccole…


22 Giugno Dintorni d'Ivrea (TO)

Tradizionale uscita "quasi notturna" alla ricerca dei Succiacapre, che con numerose coppie nidificano sulle colline moreniche nei paraggi della città dalle "rosse torri". Al selenico chiarore la notte più corta dell'anno si animerà dei loro funambolici, acrobatici e piroettanti voli nuziali e noi saremo colà ad ammirare estasiati tale meraviglioso spettacolo naturale.
Promemoria: fate incetta di Autan o prodotto similare all'uopo.


7 Luglio Parco Naturale del Monte Avic (AO)

Per il terzo anno consecutivo tenteremo un' escursione ornitologica al Mont Avic. In caso di maltempo l'uscita sarà riproposta PER L'ULTIMA VOLTA la domenica successiva. Se pure in tale frangente il tempo dovesse assumere un aspetto minaccioso il Consiglio Direttivo emanerà precise disposizioni a tutti i Soci e Socie affinché sia interdetto il nominare, seppur sommessamente, tale area naturale della Valle d'Aosta.


Luglio (data da confermare) Parco Alpi Marittime

Come ogni anno in cui ha luogo la reintroduzione di giovani esemplari di Gipeto, pure noi della Società del Tarabuso ci recheremo, quali novelli Re Magi, a rendere omaggio ai "nuovi sovrani delle Alpi", che in questo periodo saranno intenti a prendere confidenza con gli immensi spazi del cielo, compiendo i loro primi voli.
Il nostro amico Roberto Toffoli ci farà da anfitrione e svelerà a tutti i partecipanti alla gita vita e miracoli dei nostri amici Gipeti, conosciuti dagli ornitologi pure con il nome di Avvoltoi barbuti….. (sorge un dubbio: che siano un po' Talebani pure loro???)


ATTENZIONE: Per cause di forza maggiore le gite potranno subire spostamenti cronologici.
Si invita a telefonare al Presidente alcuni giorni prima in caso di adesione alle varie escursioni, componendo il seguente numero telefonico: 0125-727126.

SITO WEB DELLA SOCIETA' DEL TARABUSO:

http://digilander.iol.it/tarabuso

QUOTA ASSOCIATIVA 2002

Le quote associative per l'anno in corso rimangono sostanzialmente invariate rispetto al passato.
Esse sono così determinate in valuta EURO:
Categoria Juvenilis (minori di anni 14): GRATIS
Categoria Immaturo ( dai14 ai 18 anni): 5 €.
Categoria Piumaggio Adulto ( dai 14 ai 98 anni): 13 €.
Categoria Coppia e Nidiacei (gruppo familiare): 26 €.
Categoria Matusalemme ( oltre 98 anni): GRATIS

Si informa che per motivi prettamente pratici è possibile versare la quota associativa SOLO ed ESCLUSIVAMENTE in EURO.
La Segretaria, la molto gentile signorina Stefania Massa, ha ricevuto apposito mandato dal Consiglio Direttivo di rifiutare categoricamente ogni versamento con valuta in Lire.
Si informano le Socie e i Soci che la gentile signorina Marinella Mariani, pur non facendo più parte del Consiglio Direttivo, è autorizzata eccezionalmente a svolgere ancora le funzioni provvisorie di "Ufficiale aggiunto alle entrate tributarie".
Per cui, chiunque può rivolgersi ad ella, presso il rinomato "Mobilificio MARIANI", ubicato in Ivrea, per espletare l'arcano rito del rinnovo della quota associativa annuale, purché versata in EURO.


FIORI D'ARANCIO

La redazione de "La Ga( r )zetta del Tarabuso" informa che PURTROPPO non vi sono novità riguardanti codesta rubrica, né il Servizio Informativo Super Segreto "TRINGA TOTANUS" è al corrente di prossimi positivi sviluppi in merito.


PRIMI VAGITI

Purtroppo anche questa rubrica non può annoverare alcuna lieta novella.
La Redazione attende pazientemente buone notizie, sia dal Canavese (periferia Nord Ovest di Ivrea) sia dall' Est Italia…….


LA BIBLIOTECA DEL TARABUSO

Si ricorda che sono sempre a disposizione dei Soci e delle Socie alcuni volumi di soggetto ornitologico. Queste pubblicazioni sono gelosamente custodite presso il Presidenzial Domicilio del nostro beneamato Egregio Signor Presidente e sono:
- Gli uccelli del Biellese - di Lucio Bordignon
- The Macmillan field guide to bird identification - di Harris, Tucker, Vinicombe
- L'avifauna nidificante in Piemonte - di Mussa, Pulcher
Questi libri possono essere presi in prestito gratuito richiedendoli al Presidente.
















Torna ai contenuti | Torna al menu