Società del Tarabuso


Vai ai contenuti

Anno VII n. 13

Archivio Notiziari

anno VII - n°13

Supplemento poco illustrato e poco serio al “Corriere piccolo”.
Periodico di cultura ornitologica, vacanziera, gastronomica.
Si pubblica come e quando si può.
Inviato gratuitamente ai soci in regola con la quota associativa annuale.

Direttore irresponsabile: Germano Realis
Segretaria di Redazione: Silvia Borin
Capo Redattore: Piova Nello
Inviati Speciali all’Estero: Martin Fisherman, Jean Leblanc
Corrispondente da Londra: Jack Snipe

Hanno collaborato a questo numero: Carlotta Pesando, Ilario Manfredo


Tarabuso anno Dieci!!!

Carissime amiche e amici della Società del Tarabuso, inizia un altro anno di attività nel segno del Tarabuso, il decimo!!!
In questi due lustri abbiamo visto il mondo proseguire la sua strada verso un futuro che non sappiamo se definire migliore o peggiore, alcuni dittatori sono stati spazzati via dalla voglia di giustizia dei popoli oppressi, altri banditi si sono invece impadroniti del potere; sonde spaziali sono state inviate su mondi lontani da cui ci sono giunte immagini mozzafiato di panorami stupefacenti e per certi versi inquietanti.
Noi però siamo ancora qui!!!! Per il decimo anno ... ancora con i binocoli al collo a inseguire emozioni legate a un paio di ali.
E direi che abbiamo iniziato nel migliore dei modi questo nuovo anno: siamo riusciti a organizzare una gita in pullman a Ginevra città. Sappiate che non è facile, non è semplice, non è scontato riuscire in tale”impresa”. Siamo in Italia, mica in Gran Bretagna o Olanda, ove il birdwatching è “sport” di massa, dove in ogni casa è presente un binocolo per ogni componente la famiglia ...
noi nella nostra amata Patria arranchiamo faticosamente a proporre qualsiasi attività legata alla natura.
Comunque ... ancora una volta ce l’abbiamo fatta e la terra elvetica ci ha visti per l’ennesima volta ancora presenti a sbinocolare sulle acque del lago Lemano!!!
Tra poco meno di un anno la nostra associazione “compirà” dunque dieci anni di vita.
Personalmente mi adopererò affinché tale prestigioso traguardo sia degnamente celebrato.
Sono convinto che tutti/e voi siate perfettamente d’accordo che”qualcosa” bisognerà pur fare per la gloria e per l’onore!!!! Magari già nel corso di questo anno, per poi concludere alla grande in prossimità del “compleanno”.
Per il momento il Consiglio Direttivo vi invita a partecipare alle varie gite proposte.

E’ d’altronde la maniera migliore per far sentire viva la nostra Associazione.
A presto!!!!!
Il Presidente


Birdwatching a Ginevra
di Carlotta Pesando

Cronachetta essenziale della gita in terra elvetica di Domenica 27 febbraio.
Mezzo di trasporto : Lussuoso pullman della ditta Vita (perché … è qui che c’è la vita!!!) condotto da Mario.
Partenza : ore 6,15 Rientro : ore 18,30
Info – meteo : giornata con leggera ( a momenti pesante…) brezza, nell’arco della giornata ripetute cadute di soffici fiocchi di neve.
Età media dei partecipanti : notevolmente abbassata dalla presenza di ben 8 ragazzi minorenni.

• OCCASIONI PERSE DAGLI ASSENTI :
1. La conferma della simpatia degli iscritti/e e simpatizzanti della Società del Tarabuso, ma soprattutto la riconferma di avere un Presidente UNICO.
Quale altra associazione può vantarsi di avere un Presidente che alle ore 6,15 sale sul pullman con zaino (e fin qui tutto normale), due scatoloni anonimi e un carrellino …. e che alle ore 8 si trasforma in steward e distribuisce a tutti torroncini Condorelli DOC e poi aranciata e biscottini con l’aiuto della hostess Gabriella Malusardi? !!!
Ma non contento durante il ritorno ripassa, aiutato da Stefania, spingendo lungo il corridoio il carrellino carico di ogni ben di Dio e distribuisce, eleganti confezioni singole di patatine, baiocchi, succhi di frutta o aranciata e per finire in dolcezza ancora un torroncino DOC (come il ns. Presidente!).
Questa è solo la parte extra, perché come sempre per tutta la giornata si è impegnato a snidare di tutto un po’, aiutato da Alba che con la solita calma rintracciava quello che Ilario aveva avvistato e non tutti avevano fatto in tempo a vedere.
E cosa dire del socio Dino che andato a dormire alle ore 3 si tira giù dal letto alle ore 5 per trovarsi puntuale alla partenza accompagnato dalla sua dolce metà, diventata famosa per una certa “bagna cauda” …favolosa!!!
2. La bellissima visione di Smerghi maggiori a 3 mt. di distanza; con uno Smergo minore maschio ci siamo addirittura guardati a lungo direttamente negli occhi. Nel parco l’amica Chiara è impazzita (coinvolgendo tutti noi) nel pedinamento di un simpatico Scoiattolo americano che a momenti fa lo slalom fra le nostre gambe.

I Picchi muratori sembravano danzarci intorno bloccandoci a lungo nonostante il freddo.
E i Quattrocchi dapprima schivi e poi visti a…centinaia!!!
3. L’avvistamento di un “cul bianco” e non dirò niente di più …

chiedete al Presidente che lo ha identificato!
Alcune socie e soci hanno anche osservato una fanciulla che giunta sulle rive del lago si è spogliata, è entrata in acqua per una veloce nuotatina, è uscita stiracchiandosi, ha indossato i vestiti e salita in bicicletta se n’è andata… che dire?
Noi avevamo addosso in media tre strati di pile, giaccone imbottito, cappello di lana (sempre Chiara sognava un passamontagna ma quello lo aveva solo Lui, il Presidente), guanti e scarponcini.
4. Il primo avvistamento della giornata : una splendida Aquila reale. L’ onore questa volta è andato a Luciano al suo primo sguardo al cielo usciti dal traforo del Monte Bianco.
• OCCASIONI PERSE DAI PRESENTI :

Di passare una domenica annoiandosi; la visione di un edredone maschio (ma tutti hanno pagato ugualmente la quota perché comunque soddisfatti).

Nuovo (si fa per dire) Consiglio Direttivo

Nel corso dell’ultima riunione del Consiglio Direttivo, che ha avuto luogo al quasi gran completo presso “Oltredorabalteadodiciivrea” ,l’ Organo Societario medesimo, riconfermato dall’Assemblea Annuale dei Soci Dicembre 2004, ha proceduto alla distribuzione delle varie prestigiose e remunerative cariche sociali. Dopo attenta dinamica ed eviscerata discussione e franco e cordiale colloquio tra i vari componenti, si è venuti al termine della spinosa questione deliberando di NON cambiare NULLA!!!!!
Per cui il Presidente sarà Ilario Manfredo, Vice Presidente la gentile signora Tiziana Pollono, Segretaria la solerte signorina Stefania Massa, Consiglieri saranno la iperattiva Alba Riva e il dinamico Gianmario Ghione.
Insomma: ognuno ha il “governo” che si merita.
Grazie della fiducia accordataci, comunque……vedremo di fare il meglio possibile!!!!!!!!!

Rinnovato sito web

Mentre questa edizione de La Ga(r)zetta del Tarabuso sta per essere data alle stampe per il lavoro di editing presso le Tipografie Riunite Gutenberg Johannes di Magonza (D), la Redazione viene a conoscenza che il nostro amico Alberto Marcone è intento ad armeggiare alacremente presso il sito web della nostra associazione.
Ciò con il nobile intento di rendere aggiornato, maggiormente armonico, strutturalmente dinamico e migliore il palinsesto di presentazione del nostro sito, visitabile all’indirizzo telematico:
www.societadeltarabuso.it
E’ probabile che al momento in cui leggerete queste note il tutto sia già operativo, in caso contrario … pazientate ancora alcuni giorni …

Recensioni

"Le Aquile non hanno orologi"
Edito da Alberto Perdisa Editore, a cura di Armando Gariboldi e Luciano Ruggieri, è stato recentemente pubblicato il libro dal titolo “Le Aquile non hanno orologi”.
Un libro che cerca di comunicare al lettore l’essenza primaria del birdwatching, ovvero quell’insieme di profonde emozioni, grande curiosità, forte passione per la scoperta, morboso desiderio di immedesimarsi nella vita selvatica mentre si osserva attraverso le lenti di un binocolo il volo di un qualsiasi uccello.
Il libro è una raccolta di racconti, ma non solo: è principalmente un diario di emozioni; in esso si troverà molta poesia e una buona dose di sentimenti. Sentimenti a volte belli, come l’amore o la gioia, ma anche sentimenti più duri come la rabbia o la solitudine.
I vari racconti, tutti narranti scoperte o emozionanti nuove esperienze provate dai vari autori nel corso delle loro uscite sul campo, trasmettono un coinvolgimento “completo” e “totale” al lettore: viene infatti subito voglia di approntare lo zaino, prendere il binocolo, uscire sul campo, non perdere più tempo …
Tra l’altro in un racconto è pure nominata dal mitico Andrea Corso l’Oca collorosso comparsa due inverni fa al lago di Viverone.
Tra i vari autori dei racconti menzioniamo alcuni amici conosciuti ad alcuni di voi: Luca Giraudo (l’uomo dei Pecchiaioli a Cuneo), il mitico Maurizio Azzolini (il Morinellus dei Beccofrusoni di Collalbo), Renato Sascor (chi di voi venne lo scorso anno in Dolomiten lo ricorderà di sicuro); e soprattutto non dimentichiamo il buon Luciano Ruggieri …
La pubblicazione consta di 164 pagine, impreziosite da bellissimi disegni di Marco Preziosi.
La troverete nelle migliore librerie al prezzo di € 24,00.

Rapaci online

Volete seguire la nidificazione di una coppia di Falco pellegrino, che ha messo su casa in qualche sottotetto a Bologna città????
Nulla di più facile: accendete il vostro computer, collegatevi a Internet e scegliete il seguente indirizzo:
http://www.provincia.bologna.it/polizia/webcam/
Ogni sei secondi la webcam piazzata nel sito di nidificazione aggiorna l’immagine permettendo così di seguire per ora gli sviluppi della cova e prossimamente l’allevamento e la cura dei piccoli, e le fasi di accrescimento dei medesimi.
Sarà emozionante osservare gli adulti portare le prede al nido e magari tentare di identificare “le vittime”.
Buona visione a tutti, e soprattutto … parlate piano … non disturbate la femmina in cova!!!!!!!!

Soci che si fanno onore!!!!!

Grazie a due Soci della nostra Associazione ben due nuclei di Beccofrusoni svernanti sono stati recentemente scoperti.
L’amico Niki Scala il giorno 17 Febbraio mentre era intento a sciare a Ceresole Reale (To) è stato “attratto” da uno strano trillo e dopo avere prestato attenzione ai vicini alberi a bordo pista ha individuato un gruppetto di circa 50-60 Beccofrusoni intenti a nutrirsi su un vicino Sorbo.
Il socio dottor Giuliano Mosca ha invece “scovato” in data 5 Marzo nel centro cittadino di Cossato (Bi) sua città di residenza, un nutrito gruppo di questi simpatici folletti alati, stormo che ha addirittura raggiunto quota 300 unità.
Pure tali Beccofrusoni frequentavano i Sorbi presenti in zona, ma una speciale considerazione a tal riguardo merita di essere resa pubblica.
Ordunque: sapete chi propose molti anni fa (in qualità di allora assessore comunale) la piantumazione di piante di Sorbo come arredo urbano, proprio per favorire la presenza di nuclei di uccelli in città? Nientepopòdimenochè il nostro socio Giuliano Mosca, lo “scopritore” dei Beccofrusoni!!! Dopo tanti anni la sua rara lungimiranza è stata giustamente premiata!!!!!!!!

Fiori D'Arancio

Purtroppo non è pervenuta a codesta Redazione alcuna partecipazione di matrimonio contratto recentemente da Soci o Socie.
La Direzione della rivista rimane in paziente attesa …chi deve dare il buon esempio … si regoli di conseguenza …

Primi Vagiti

Con somma gioia e incommensurabile giubilo la redazione de La Ga(r)zetta del Tarabuso informa i proprio affezionati lettori dell’avvenuta nascita in data 22 Febbraio 2005 di Nicolò Marcone, figlio del socio Alberto e della gentile consorte signora Clara Ricci.
Il bimbo alla nascita pesava kg. 3,750.
Ai neo genitori a al fratello Jacopo giungano le nostre più sentite felicitazioni e al piccolo Nicolò sinceri auguri di ogni bene futuro.











Torna ai contenuti | Torna al menu