Società del Tarabuso


Vai ai contenuti

Anno X n. 19

Archivio Notiziari

Anno X, numero 19

Supplemento poco illustrato e poco serio al "Corriere piccolo".
Periodico di cultura ornitologica, vacanziera, gastronomica.
Si pubblica come e quando si può.
Inviato gratuitamente ai soci in regola con la quota associativa annuale.
Direttore irresponsabile: Germano Realis. Segretaria di Redazione: Silvia Borin.
Capo Redattore: Piova Nello. Inviati Speciali all'Estero: Martin Fisherman, Jean Leblanc.
Corrispondente da Londra: Jack Snipe
Hanno collaborato a questo numero: Rosa Spiller Ilario Manfredo

Stampa: Tipografie Riunite Gutenberg J. Magonza ( D )
Questo numero è stato stampato in 769.422 copie.

Assemblea dei soci dicembre 2007

Si è svolta sabato 15 dicembre 2007 l'annuale Assemblea ordinaria delle Socie e dei Soci della Società del Tarabuso. Presso il PalaTarabuso del santuario di Sant'Antonio Abate di Monte Perosio in quel di Azeglio ci siamo ritrovati in tredici personaggi ( che bel numero!!!! ) per "fare il punto" sulla nostra associazione.
Dopo avere discusso e approfondito sul fatto che alle uscite ornitologiche siamo sempre in pochi e sempre gli stessi e avere deliberato che è meglio proporre poche ma "buone" uscite, la discussione si è addentrata sulla gestione delle nostre bacheche, posizionate sul lungolago a Viverone. Preso atto che in passato sono state "vittime" di attacchi vandalici, e che il loro restauro fagocita una buona parte delle già misere entrate dell' associazione; premesso che una, quella posizionata presso il molo è ormai di scarsa visibilità ( avendo il comune di Viverone pensato bene di costruire proprio davanti ad essa una strana e misteriosa struttura ); preso atto che una associazione locale di pescatori si è detta interessata a un eventuale acquisto del manufatto, l'assemblea ha dato mandato a chi scrive queste note di "trattare" con la controparte interessata per concludere la cessione, con il duplice scopo di realizzare una congrua somma di danaro e non essere più vincolati in futuro a esorbitanti spese di restauro.
Altro argomento discusso nel corso dell'assemblea è stato quello delle sempre più scarse adesioni alla nostra associazione, che porta a una inesorabile povertà delle nostre finanze.
Si è così proposto di istituire la quota "SIMPATIZZANTE" per quelle persone che gravitano intorno a noi pur non volendo, per vari motivi, essere soci. La cifra richiesta sarà di 5 ( cinque ) Euro. A questo punto si spera vivamente che qualcuno non ne approfitti….passando da socio "normale a"simpatizzante". Altrimenti siamo rovinati!!!!
Al termine dell'assemblea ha avuto luogo la tradizionale gara di Birdwatching magistralmente organizzata da Gabriella Malusardi, simpatica competizione ornitologica a cui è seguita la tradizionale "Cena degli Auguri", momento conviviale sempre molto apprezzato da tutti, in special modo da chi aveva bisogno di "tirarsi po' su", non essendo riuscito a classificarsi tra i premiati nella gara di identificazione dei volatili…..
E nel pieno della notte, mentre la luna illuminava con la sua fredda luce la radura del santuario e gli Allocchi mandavano i loro lamentosi richiami dal vicino bosco, i soci e le socie hanno fatto ritorno ai loro abituali siti di presenza, non senza essersi scambiati i rituali, ma sempre sinceri auguri e baci, bacini e bacetti di Buone Feste, con la viva speranza che il 2008 sia ricco di grandi avvistamenti ornitologici.

Il Presidente

Dolci diapositive
di Rosa Spiller

Anche quest'anno, attesa e puntuale come sempre, si è svolta la tradizionale serata di diapositive dedicate all'avifauna, abbinata alla gara di torte a soggetto ornitologico.
L'appuntamento è stato per la sera di sabato 24 novembre, una giornata fredda e piovosa di tardo autunno; ma il clima uggioso, soffuso di malinconia, è stato immediatamente dimenticato, appena varcata la soglia del rinnovato Oratorio Parrocchiale di Azeglio, perché spazzato subito via da un piacevole tepore e da una gioiosa e avvolgente atmosfera di amicizia e cordialità. Molti sono stati gli intervenuti, soci, amici e simpatizzanti del Tarabuso, che si sono calorosamente salutati ed accolti a vicenda, desiderosi di passare in compagnia una piacevole serata, senza trascurarne però l'aspetto culturale (e gastronomico!). Quietato il festoso chiacchiericcio iniziale, si sono tutti disposti a gustare la proiezione di diapositive, quest'anno innovativa e particolarmente impegnativa, perché fusione degli scatti di più soci (Ilario, Gabriella, Gianmario e Sofia, Carlotta e Luciano), che hanno compiuto insieme un bellissimo viaggio nel Grande Nord, tra Finlandia e Norvegia.
La fatica dell'allestimento è stata comunque premiata da un risultato decisamente suggestivo, che ci ha fatto vivere le loro emozioni, come se anche noi fossimo stati presenti. Col sottofondo di musiche ben scelte, si sono srotolate davanti ai nostri occhi affascinanti immagini di uccelli nordici (una rara Ulula coi piccoli, Urie a migliaia, confidentissimi Falaropi, buffi Pulcinella di mare, Marangoni dal ciuffo sui loro nidi, Morette codone tra i ghiacci, Labbi e Pernici nordiche, Aquile di mare fotografate a pochi metri, Edredoni con i loro piccoli……), animali vari (Scoiattoli, Volpi, Renne), paesaggi suggestivi (laghi ghiacciati, coste rocciose, la Penisola di Varanger, il sole di mezzanotte, i merluzzi stesi ad essiccare al sole), scene di amicizia e vita quotidiana (il mitico camper di Luciano e Carlotta, i giochi di Sofia, i pranzi in allegria), in un mix accattivante, mai noioso, che ci ha causato pure un po' di invidia e nostalgia. Il lungo e caloroso applauso è stato ben meritato.
Ma ecco un repentino cambio di scena, ed il salone si trasforma per accogliere la lieta sfilata di torte: ben tredici in gara, più parecchi altri dolci fuori concorso! L'inventiva e la maestria dei concorrenti sono state veramente notevoli, con la presentazione delle forme più varie: Cigni, Pulcinella di mare, uccelli tropicali, diorami con Pernici bianche, originali rebus ornitologici…L'esposizione dei capolavori di alta pasticceria è davvero una festa per gli occhi e, poco dopo, anche per il palato. Il salone, prima silenzioso, torna a riempirsi di voci ed esclamazioni; gli astanti, curiosi ed indecisi a quale meraviglia accordare la loro preferenza, passano e ripassano con l'acquolina in bocca davanti al lungo tavolo: difficile scegliere! Alla fine questo è il verdetto: al quinto posto la nostra giovane simpatizzante Martina Iapichino, al quarto la "coppia" Francesca Prandi e Claudia Rossato, al terzo posto si è classificata Carlotta Pesando. Piazza d'onore per Francesca Siragusa e la sua collaboratrice Sasa e al primo posto ( come al solito ) la sempre bravissima nostra vicepresidentessa Tiziana Pollono con una creazione di alta pasticceria rappresentante un nido con pullus annessi.
Un grande e sincero applauso saluta i vincitori, che orgogliosi ritirano il premio dalle mani del Presidente e posano per la foto di rito; ma tutti i partecipanti meritano indistintamente la nostra lode e la nostra riconoscenza.
Ora si tratta di distruggere con coltelli, forchette e cucchiaini quanto fino a poco prima abbiamo ammirato: consegnate le torte ai ricordi in formato digitale, possiamo infine gustarle. E dunque, lietamente, ci avventiamo sull'una o sull'altra, a seconda dei gusti personali, con apprezzamenti su quanto assaggiato ed il tentativo di indovinarne gli ingredienti.
La serata volge però purtroppo al termine: verso mezzanotte, ormai soddisfatti, gli amici sciamano a gruppi verso casa, un po' assonnati, ma meglio disposti ad affrontare il freddo esterno.
Dal giorno seguente, non resta che il ricordo; ed in qualche buia e monotona giornata di inverno forse non sono stata la sola a pensare: "Se potessi gustare ancora una fetta di quel buonissimo dolce…"

Escursioni Birdwatching

9 Marzo. Domenica
Lungo il corso del fiume Po tra Brusasco e Crescentino.

Escursione di mezza giornata ( pomeriggio ) lungo il greto del fiume Po, alla scoperta dei primi migratori primaverili.
Nugoli di timide Alzavole, turbe di Germani reali, voli di Fischioni e via vai di Cormorani e Aironi cenerini faranno da corollario ai nostri interessantissimi avvistamenti, a cui con un pizzico di fortuna potremo forse aggiungere un Falco pescatore intento a catturare in una tranquilla lanca un luccicante ma sfortunato Barbo…..


6 Aprile. Domenica.
Escursione in risaia con tradizionale pic nic a Leri.

Come ogni anno, pure questa primavera ci recheremo nelle risaie del Vercellese in pieno periodo migratorio, alla ricerca dei Limicoli di passo.
Saranno colà ad attenderci in copioso numero: Combattenti, Pantane, Pittime, Piro piro boscherecci, Cavalieri d'Italia, Totani mori e chissà cos'altro…..
A metà giornata, come vuole ormai la tradizione ben consolidata, si darà il via al francescano pic nic presso la pittoresca frazione abbandonata di Leri Cavour.
Ogni intervenuto dovrà condividere i propri beni mangerecci con gli altri partecipanti, nello spirito di amicizia e fraternità che alligna tra i bravi birdwatcher.
Nel pomeriggio, compatibilmente con gli effetti collaterali dovuti alle abbondanti ( ma non erano francescane?.... ) libagioni, si proseguirà l'escursione, con la viva speranza di concludere la bellissima giornata con un inusuale avvistamento di un Piro piro pettorossiccio…

17 / 18 Maggio. Sabato e Domenica.
Week end al rifugio faunistico dei Palit

Fine settimana dedicato all'osservazione delle parate nuziali dei Galli forcelli.
I particolari dell'escursione li potete eleggere alla pagina seguente!

21 Giugno. Domenica.
Birdwatching in Valle d'Aosta a Orgere.

Escursione in un incontaminato paesaggio alpino, alla ricerca delle tipiche specie alate che allignano in tale ambiente montano.

N. B. : Salvo diverse disposizioni si prega di dare conferma di partecipazione alle varie escursioni entro le ore 12,00 del giorno antecedente la gita, telefonando ai numeri presidenziali: 0125 - 727 126 ************ 340 - 37 30 955.

La danza dei forcelli

Il Consiglio Direttivo propone un week end al rifugio faunistico "dei Palit" in Valchiusella finalizzato all'osservazione delle parate nuziali dei Galli forcelli.
Questo l'accattivante programma.
Nel primo pomeriggio di sabato 17 maggio si partirà con auto proprie dal punto di ritrovo stabilito in Ivrea. Giunti nella verde valle canavesana in località Vaudanza, si parcheggeranno i mezzi presso la stazione di partenza della seggiovia e ci si incamminerà, zaino in spalla, verso il rifugio faunistico, percorrendo il comodo sentiero che si inerpica verso la sommità del monte.
Strada facendo sarà già possibile osservare i Galli forcelli. Giunti al rifugio ci si sistemerà nelle camere arredate con comodi letti a castello. Seguirà frugale ma rifocillante cena preparata del signor Giovanni (responsabile del rifugio ) e dalla sua gentile consorte. Si parla di polenta e spezzatino o spaghetti all'amatriciana, un po' di salame, un po' di toma….
Seguirà proiezione di interessante DVD riguardante gli aspetti naturalistici della Val Chiusella e a seguire buonanotte generale e ritiro nei propri appartamenti.
Alle ore 4,30 SVEGLIAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!
Veloce caffè corroborante e poi tutti fuori a vedere le parate dei Galli Forcelli.
Da debita distanza per non recare disturbo agli animali, con l'ausilio di potenti cannocchiali, potremo seguire i corteggiamenti di questi stupendi Tetraonidi.
L'osservazione è GARANTITA senza ombra di dubbio alcuno; l'unica remota possibilità di impedimento delle osservazioni potrebbe essere la presenza di nebbia o forti piogge.
Verso le ore 8,30 è previsto il rientro al rifugio per la colazione, al termine della quale, pagato il giusto prezzo al signor Giovanni per l'ospitalità accordataci, una volta affardellati gli zaini scenderemo verso il parcheggio. Da qui proseguiremo in auto verso una caratteristica locanda della valle, presso la quale, all'incirca alla ore 12,30 ci siederemo in allegria al desco onde poter degustare la tradizionale Zuppa di Ajucche. Quest'anno infatti non avrà luogo la Cena delle Ajucche, momento di ritrovo mangereccio della nostra associazione, ma bensì si sfrutterà tale pranzo proposto quale occasione di ritrovo. Ovviamente al Pranzo delle Ajucche TUTTI sono invitati, anche coloro i quali non potranno partecipare al soggiorno al rifugio faunistico.
Per partecipare alla Danza dei Forcelli occorrerà prenotarsi entro e non oltre il giorno 11 maggio presso il Presidente telefonando ai numeri seguenti.
0125 - 727 126 340 - 37 30 955. Il costo è contenuto: circa 20 euro, forse 22…..
Esso comprende il pernottamento in rifugio, una cena e una prima colazione.
Chi non ha intenzione di portare il proprio sacco a pelo sappia che è possibile usufruire delle lenzuola "usa e getta" di carta fornite dalla direzione del rifugio. Presenti guanciali e calde coperte.
Consigliato un cambio di biancheria intima, obbligo ( se ci si vuole lavare… ) di portare un asciugamano personale, raccomandata ( per motivi igienici ) una federa per cuscino.
I posti disponibili sono 13, il bagno UNO solo!
Priorità ai soci in regola con il pagamento della quota sociale. ( La priorità si riferisce alla prenotazione dei posti disponibili in rifugio e non è riferita all'uso mattutino del bagno…. )
Forse sarà possibile all'andata caricare gli zaini su un automezzo o rimorchio agricolo….forse….., liberando così i partecipanti dal pesante fardello durante l'ascensione.
Se così sarà, per forza di cose il prezzo del soggiorno dovrà "leggermente" lievitare!
Per il Pranzo delle Ajucche non è stato ancora deciso il luogo e il prezzo.
Chi è intenzionato a partecipare abbia buona memoria di telefonare agli uffici della Presidenza entro il giorno 14 maggio. Grazieeeeeee!!!!
ATTENZIONE: a riguardo di tale evento mangereccio NON seguirà più alcuna comunicazione cartacea tramite posta tradizionale. Si prega quindi di prendere nota per tempo!!!
Arrivederci nella verde Valchiusella, svegliati all'alba dal rugolio del Forcello danzante!

Notizie dal Lago di Viverone

Il giorno 13 gennaio 2008 ha avuto luogo l'annuale censimento delle specie ornitiche acquatiche svernanti al Lago di Viverone.
A sostegno dei ricercatori del Gruppo Piemontese Studi Ornitologici ( entità che coordina nella nostra regione tali ricerche ) erano presenti quattro soci della Società del Tarabuso.
Il conteggio è stato svolto sia da barca sia da postazione fissa da terra.
Questi i risultati della conta:

Strolaga mezzana: 4 Strolaga minore: 2
Svasso maggiore: 65 Tuffetto: 19
Cormorano: 80
Airone cenerino: 3 Airone bianco maggiore: 1
Germano reale: 793 Canapiglia: 54
Fischioni: 2 ( 1 maschio e 1 femm. )
Moretta: 25
Moriglione: 1 maschio
Quattrocchi: 2 maschi (1 ad. e 1 subadulto )
Gabbiano comune: 196
Gavina: 3
Gabbiano reale mediterraneo: 2
Folaga: 925
Gallinella d'acqua: 7
Inoltre: 1 Astore; 1 Martin pescatore; circa 20 Corvi imperiali passati in volo.

Nel corso di questo inverno, che ormai volge al termine, hanno fatto la loro comparsa su tale bacino lacustre pure 5 esemplari di Orco marino, una Moretta codona, alcuni esemplari di Smergo maggiore e Smergo minore, ben 6 Fistioni turchi e uno Svasso piccolo.

Una Moretta dal collare in Piemonte.
A Torino, lungo il corso del fiume Po, presso la zona della confluenza con la Stura di Lanzo è presente da fine novembre 2007 un raro esemplare di Moretta dal collare, una specie di anatra nord americana, che ogni anno in inverno fa registrare alcuni episodi di presenza in Europa. Vari indizi fanno supporre che tale esemplare sia di origine selvatica e proveniente da oltre Atlantico. Se il Comitato Omologazione Italiano avvallerà l'ipotesi di completa selvaticità dell'anatra in questione tale esemplare sarà il quinto soggetto di Moretta dal collare "italiano".
Ricordiamo che il primo esemplare osservato in Italia fu avvistato al Lago di Viverone nel febbraio del 1999.

Quote associative 2008

Le quote associative relative all'anno sociale 2008 rimangono sostanzialmente invariate. Ovvero: 15 Euro Socio adulto, 5 Euro Socio giovanile ( dai 14 ai 18 anni ), gratis Socio pullus ( da un giorno a 13 anni e 364 giorni di età ).
Quota famiglia: solo 30 euro.
Come già scritto in prima pagina, da quest'anno è possibile sottoscrivere la quota "Simpatizzante" . Essa "è dedicata"a chi non è mai stato Socio della Società del Tarabuso, ( o non lo è più ormai da diversi anni…. ) ma per svariati motivi "gravita" nelle vicinanze della nostra associazione. Sottoscrivendo tale adesione il "Simpatizzante" potrà così essere vicino al nostro sodalizio, e pur non facendone parte in forma ristretta, potrà dare il proprio "piccolo" contributo a sostegno delle varie attività a cui viene invitato nel corso dell'anno.
Esempi pratici: la cena delle Ajucche ha un minimo costo organizzativo ( le telefonate per cercare il locale disposto ad ospitarci ); la serata delle diapositive e della gara delle torte ha un suo significativo onere (acquisto stoviglie, bibite, rimborso spese al relatore, affitto salone); serate culturali (come quella dedicata al ritorno della cicogna bianca in Piemonte ) incidono alquanto sulle nostre magre finanze…..
Aiutate quindi la Società del Tarabuso iscrivendovi senza indugio!!!!
E se il sacrificio vi pare troppo oneroso……la quota "Simpatizzante" può tacitare la vostra coscienza e aiutare le nostre casse!!!!!!
Per i pagamenti ci si può rivolgere al Presidente o alla Segretaria nel corso delle varie attività proposte, o nel caso di fortuiti incontri. Sono "autorizzati" al prelievo pure gli altri membri del Consiglio Direttivo: la VicePresidentessa Tiziana, i consiglieri Alba e Gian Mario. E' inoltre possibile versare la quota presso la gentile signora Marinella Mariani rivolgendosi al negozio di arredamento MARIANI ARREDA in Ivrea, Corso Vercelli 58.
Oppure inviando un vaglia postale all'indirizzo del Presidente, specificando la causale.
Tale recapito postale è il seguente: Ilario Manfredo Via Calcinaria 19 10010 Azeglio ( TO.

Consiglio Direttivo 2008

Poiché nessun socio ha presentato la propria candidatura per il Consiglio Direttivo 2008 tale organo esecutivo rimane invariato rispetto a quello precedente.

Primi vagiti

Il giorno 27 novembre 2007 alle ore 6,20 al terzo piano dell'Ospedale Civile di Cuorgnè è nato Matteo Scala, PRIMOgenito dei soci Niki e Olga Lacana. Al momento della nascita il giovin pargolo pesava kg. 3,300. Attualmente cresce sano, forte e robusto e ha già raggiunto il peso di circa 7 Kg!!! A Matteo, mamma e papà tantissimi auguri di un sereno e felice avvenire da parte di tutta la Società del Tarabuso!!!

Fiori d' arancio.

Per ora nulla da segnalare. Si confida nel mese di Maggio, proverbialmente noto come "il mese delle spose".

























Torna ai contenuti | Torna al menu