Società del Tarabuso


Vai ai contenuti

Anno XI n. 21

Archivio Notiziari

Anno XI, numero 21
Supplemento poco illustrato e poco serio al "Corriere piccolo".
Periodico di cultura ornitologica, vacanziera, gastronomica.
Si pubblica come e quando si può.
Inviato gratuitamente ai soci in regola con la quota associativa annuale.
Direttore irresponsabile: Germano Realis. Segretaria di Redazione: Silvia Borin.
Capo Redattore: Piova Nello. Inviati Speciali all'Estero: Martin Fisherman, Jean Leblanc.
Corrispondente da Londra: Jack Snipe
Hanno collaborato a questo numero:
Alberto Artiglia; Ilario Manfredo
Stampa: Tipografie Riunite Gutenberg J. Magonza ( D )
Questo numero è stato stampato in 869.521 copie.
Ne sono rimaste invendute 869.520 copie!!!!


Carissime amiche, egregi amici della Società del Tarabuso,
entra nelle vostre case il numero 21 del nostro colorato e variopinto notiziario, recante con sé il calendario primaverile delle escursioni birdwatching proposte dal Consiglio Direttivo della nostra associazione. Troverete il tutto a pagina 2; buona lettura e memorizzate le date, mi raccomando!!!
Da queste pagine con piacere vi informo brevemente a proposito della Assemblea Ordinaria dei Soci e Socie avvenuta a metà dicembre.
Ha partecipato un discreto numero di associati, anche se a dire il vero la puntualità non ha regnato sovrana tra i convenuti. Ogni tanto, a lavori abbondantemente iniziati, si apriva la porta del PalaTarabuso e si materializzavano varie faccine di soci alquanto ritardatari , di cui per motivi contingenti, almeno per questa volta, non scriviamo le iniziali. Dopo i saluti di circostanza e una breve relazione morale sulle attività svolte nel corso del 2008 si è sviluppata la discussione sugli indirizzi programmatici per l'anno 2009. Tra le varie proposte e mozioni porto a conoscenza quanto segue: a grande richiesta è stato deciso di riproporre il soggiorno all'osservatorio faunistico di località Palit in Valchiusella, finalizzato all'osservazione dei Galli forcelli, escursione annullata lo scorso anno causa lungo e incessante maltempo imperante su tutto il Piemonte. E' stato formalmente chiesto di curare maggiormente le bacheche posizionate a Viverone, anche in considerazione della grande "fatica" accorsa durante l'opera del loro posizionamento. Alcuni soci hanno posto l'accento sull'importanza di informare tempestivamente gli associati in merito ad eventuali iniziative a carattere culturale ornitologico organizzate da altri gruppi simili al nostro, presenti nel Piemonte. E' stato pure evidenziata l'importanza di informare i soci del Tarabuso in merito a presenze di uccelli rari sul nostro territorio; a tal proposito leggete il box dedicato a questo argomento a pagina 4.
L'assemblea ha inoltre approvato l'esercizio finanziario 2008 e ha riconfermato l'attuale Consiglio Direttivo.
E' seguita la pirotecnica "Gara di Birdwatching" organizzata egregiamente da Gabriella; mentre la tradizionale e allegra "Cena degli Auguri" ha fatto da degna conclusione all'evento sociale.

IL PRESIDENTE

Escursioni bw


Domenica 29 Marzo: La Cava di Montanaro ( TO )

Montanaro, un tranquillo paese a pochi chilometri da Chivasso, è balzato agli onori delle cronache per essere stato indicato per ospitare ben due discariche e/o un inceneritore che dovrebbe servire tutta l'area del torinese. Nel 2005 gli abitanti di Montanaro si sono opposti a queste scelte con un referendum comunale, proposto dal comitato MontanaroViva. Attualmente la località Ronchi di Montanaro è sito scelto per la costruzione di un impianto speciale che dovrà bruciare anche le scorie provenienti dai filtri di altri due inceneritori. Nell'area dello scavo, che si presenta ora parzialmente rinaturalizzata, in attesa che si decida il suo destino, è un tripudio di voli e di presenze di uccelli. Il terreno nudo e sassoso, che viene pascolato dalle pecore è di particolare attrattiva per i passeriformi, ospitando durante la migrazione specie molto rare come l'Averla capirossa e l'Averla cenerina e tra i nidificanti, il Corriere piccolo, diverse coppie di Averla piccola, Cappellaccia, Saltimpalo, forse il Calandro e l'Albanella minore. E' pure facile ascoltare le Allodole in canto, cosa ormai rara.
Tratto da http://www.birdguide.it/torino/montanaro.htm

Domenica 19 Aprile: Le Risaie del Vercellese

Tradizionale escursione alla ricerca di Limicoli e Aironi nelle risaie del Vercellese, con sosta ( prolungata ) per pic nic a Leri Cavour. Chi intende partecipare telefoni al Presidente (0125- 727 126 ) entro le ore 20,30 di venerdì 17 Aprile.

Sabato 23 e Domenica 24 Maggio: Le Parate dei Galli Forcelli in ValChiusella.

Si propone un week end al rifugio faunistico di località Palit, finalizzato all'osservazione dei Galli forcelli in parata nuziale. Seguirà alle ore 12,30 della domenica il tradizionale Pranzo delle Ajucche presso trattoria locale.. Poiché la data potrebbe subire degli scartamenti cronologici E' IMPORTANTE CHE chi non è munito del servizio di posta elettronica ed intende partecipare ( anche solo al pranzo ) telefoni al Presidente entro la data di martedì 5 Maggio. I soci muniti di e mail riceveranno ulteriori dettagli in prossimità della data prevista. Prezzo a persona indicativo del soggiorno in rifugio: 20 Euro, con pernottamento, cena rustica, prima colazione, accompagnatore.

Domenica 21 Giugno: Andiamo in Valle di Lanzo ( TO ).

Escursione birdwatching sulle verdi montagne della Valle di Lanzo, tra Aquile, Culbianchi, Fanelli e chi più ne ha più ne metta!!!
Per partecipare all'escursioni di Montanaro e in Valle di Lanzo si prega di telefonare al Presidente al numero 0125 - 727 126 entro le ore 12 del sabato antecedente.

Emozioni sulla Drava

Verso la fine dello scorso mese di gennaio apparve sulla rete di EBN la segnalazione relativa all' avvistamento di un esemplare di Strolaga Beccogiallo sulla Drava, in Austria, in una località presso Villach, molto vicina al confine italiano.
Essendo stato due volte a Varanger, in Norvegia, e mancandola in entrambe le occasioni, la Beccogiallo era in cima alla lista dei miei desideri di "twitcher" e così, quando Luciano Ruggieri mi ha proposto di andare in Austria per tentare l' avvistamento, ho accettato al volo l' invito. Ed ecco che alle 5.30 di sabato 7 febbraio ci troviamo al casello autostradale di Santhià, sotto una fitta pioggia, si parte !
Con noi c'è Donatella, nuova adepta di EBN, mentre per un attacco febbrile, all' ultimo minuto ha dovuto rinunciare a venire, il quarto elemento, Bonvicini.
C'erano tutte le componenti per un fallimento della spedizione : infatti abbiamo avuto un viaggio allucinante: pioggia a dirotto prima,autostrada chiusa poi da Padova a San Donà, con percorsi a passo d' uomo su intasate statali,(per all' apertura il giorno successivo del famoso "passante" di Mestre come abbiamo scoperto in seguito...) infine, copiosa nevicata nell' alto Friuli che quasi ci ha fatto desistere...ma qui, avviene una specie di miracolo: appena varchiamo il confine e iniziamo a scendere verso la valle della Drava, smette di nevicare e di piovere !
Alla fine seppure con oltre 2 (DUE !) ore di ritardo arriviamo sul posto...sono le 14 passate..
Iniziano le febbrili ricerche , ma ci rendiamo conto che non sarà così semplice : la Strolaga staziona su un tratto di fiume di 4-5 Km e la strada non ne segue fedelmente il corso, ma se ne allontana per lunghi tratti...Esploriamo un primo tratto senza esito, poi decidiamo di proseguire a piedi sulla riva per raggiungere un' ansa del fiume che pare sia particolarmente gradita alla Beccogiallo; ha ripreso a piovere e affondiamo nella neve fino alle ginocchia.. nella desolazione del paesaggio invernale mi sento un alpino sul Don nella campagna di Russia ! Ma nonostante i nostri sforzi, non vediamo l' oggetto dei nostri desideri, per cui decidiamo di continuare la ricerca piu' a monte. Risaliamo in macchina e attraversiamo minuscoli villaggi che paiono dormire sepolti sotto la neve : infatti non si vede anima viva ! Inizia a serpeggiare un po' di malumore quando incontriamo un gruppo di birdwatchers che guardano il fiume : sono ungheresi e sono arrivati da Budapest per la Beccogiallo. Ci dicono di averla vista fugacemente, per pochi secondi una mezz' ora prima; poi l' animale si è inabissato e non sono riusciti piu' a localizzarlo....
Continuiamo a scrutare le acque della Drava, ma non succede nulla : gli ungheresi si spostano piu' a valle, mentre noi decidiamo di rimanere li ancora un po'..
Passano circa dieci minuti e le speranze di vedere la Beccogiallo si allontanano...ormai sono le 16 e non ci rimane che un ora e mezza di luce...mentre decidiamo di fermarci a dormire in Austria in caso di mancato avvistamento per riprendere le ricerche l' indomani, vediamo che l' auto degli ungheresi torna verso di noi a gran velocità : il ragazzo alla guida, fa inversione e con ampi gesti ci invita a seguirlo : capiamo che hanno trovato la Strolaga e vogliono che anche noi si possa condividere l' avvistamento e ci buttiamo in macchina ! Dopo un paio di Km ci fermiamo , dove il resto dell' equipaggio ungherese stà puntando la Strolaga Beccogiallo, al centro del fiume ! Eccola finalmente !
Anche noi possiamo inquadrarla nei nostri cannocchiali ! Orgasmo ornitologico !
Poi, spostandoci sulla la riva, piu' a monte, anticipiamo la Strolaga e ce la ritroviamo a pochi metri, quando emerge davanti ai nostri occhi stupiti. E' un animale bellissimo, e' davvero emozionante quest' avvistamento ! Siamo senza fiato !
Quando gli ungheresi decidono di far rotta verso casa, li ringraziamo ancora della loro squisita gentilezza, e li invitiamo a bere con noi. Loro declinano l' invito, la strada sulla via di casa è lunga e vogliono partire subito, così ci si abbraccia e ci si dà appuntamento ad un prossimo "twitch" ! Devo dire che e' stato molto bello da parte loro venire a chiamarci, dimostrando un ammirevole spirito di collaborazione e di solidarietà .
Ci siamo sentiti amici, vicini, e la nostra reciproca soddisfazione, suggellata da pacche sulle spalle e larghi sorrisi e' stata un' ulteriore emozione della memorabile giornata !
Poi, dopo aver ancora ammirato la stupenda Strolaga Beccogiallo, mentre inizia a calare la sera, torniamo verso il Friuli : non nevica piu', piove ora, e la strada è pulita.
A Udine, ci aspetta il nostro amico Alberto Marcone : ci fa molto piacere riabbracciarlo (non lo vedevo da un sacco di tempo!) e approfittiamo della sua squisita ospitalità : ancora un grosso grazie di cuore a lui e a Clara!
Ancora una volta i valori dell' amicizia e del birdwatching come comune passione ci scaldano i cuori e rimangono nel nostro bagaglio di ricordi, per un week end davvero indimenticabile !
L' indomani, visiteremo l' oasi dell' Isola della Cona , alle foci dell' Isonzo, che ospita in questo periodo circa 1200 Oche , prima di far rotta verso casa : stavolta un viaggio senza intoppi, nel frattempo, il passante di Mestre e' stato aperto !

Alberto Artiglia


Piccoli avvisi:

Il Consiglio Direttivo informa che le quote sociali per l'anno 2009 rimarranno invariate rispetto all'anno precedente.

Chi avvista una specie rara o inconsueta è pregato di avvisare Gabriella Malusardi, che tramite posta elettronica informerà gli associati.
Inviare le segnalazioni al seguente indirizzo: gabrimalus@libero.it
Una delle prerogative di ogni gruppo di birdwatcher è infatti proprio quello di far sì che ogni associato possa essere informato quasi in tempo reale sulle presenze più inconsuete di specie rare o poco comuni avvistate da altri amici dell'associazione.

Fiori d'arancio:

Non sono pervenute recentemente partecipazioni di matrimonio da parte di Socie o Soci.
La Redazione confida e spera nel mese di Maggio, conosciuto ai più come "il mese delle spose".


Primi vagiti:
In data 28 / 11 / 08 alle ore 18,55 è nata presso l'Ospedale Maggiore di Chieri Viola Nardin, secondogenita della nostra cara amica Francesca Prandi e papà Daniele.
Al momento della nascita ella pesava Kg.3,350; ora cresce sana, forte e robusta, amorevolmente coccolata dalla sorella Cloe, da zia Claudia e sotto l'attenta sorveglianza di Olivia e Attila.
Alla piccola Viola tanti auguri di un sereno futuro colmo di tanta felicità, salute e ogni bene.
























Torna ai contenuti | Torna al menu