Società del Tarabuso


Vai ai contenuti

pagina 1

Il nostro ultimo Notiziario

La GA(R)ZZETTA del TARABUSO
ORGANO UFFICIALE DELLA SOCIETA' DEL TARABUSO
www.societadeltarabuso.com
Anno XIV, numero 28
Supplemento poco illustrato e poco serio al "Corriere piccolo".
Periodico di cultura ornitologica, vacanziera, gastronomica.
Si pubblica come e quando si può.
Inviato gratuitamente ai soci in regola con la quota associativa annuale.
Direttore irresponsabile: Germano Realis. Segretaria di Redazione: Silvia Borin.
Capo Redattore: Piova Nello. Inviati Speciali all'Estero: Martin Fisherman, Jean Leblanc.
Corrispondente da Londra: Jack Snipe
Hanno collaborato a questo numero: Gabriella Malusardi; Gian Mario Ghione; Tiziana Pollono; Ilario Manfredo.
Stampa: Stamperia Amanuense del Convento del Fratino e del Fraticello. Cesena


QUATTRO BUONE NOTIZIE

Carissime amiche, egregi amici della Società del Tarabuso,
come scritto sul frontespizio di codesta prestigiosa rivista, in queste pagine si parla di birdwatching, di vacanze, di eventi conviviali….su queste colonne non troverete spazio dedicato allo spread, ai tassi galoppanti di disoccupazione, alla crisi del sistema bancario, al default degli stati sovrani. Qui si parla di "buon vivere" e sano birdwatching, insomma diamo spazio alle buone notizie! Già, ma forse qualcuno di voi starà così meditando: "Ma ci sono delle buone notizie? E quali sono?"
Beh, io ne ho in mente quattro e vorrei farvene partecipi:
la prima è che nella stagione riproduttiva appena conclusa le 25 coppie conosciute di Aquila di Bonelli presenti in Sicilia sono riuscite a portare all'involo un totale di ben 30 giovani, grazie a un campo di sorveglianza ai siti riproduttivi organizzato dal Coordinamento Tutela Rapaci Sicilia, che raggruppa diverse realtà ambientaliste presenti sull'isola. Negli anni passati infatti numerosi nidi venivano depredati delle nidiate da loschi figuri, che ne rivendevano i pulcini al mercato nero colluso con una parte del mondo della falconeria. Quest'anno, grazie al lavoro di decine di volontari, tale scempio è stato fermato e noi tutti ci auguriamo che tale successo sia l'inizio per giorni migliori per questa Aquila seriamente minacciata. Un particolare plauso vada, da queste colonne, al nostro socio Aldo Pietrobon, che ha speso diversi giorni delle sue vacanze in qualità di "sorvegliante" ai nidi!!!!
Altra buona notizia è quella relativa all'involo di due giovani Gipeti nati in libertà sulle Alpi occidentali italiane, evento che non si verificava da inizio 1900. Una coppia e un terzetto di questi maestosi Avvoltoi sono riusciti in Valsavaranches e in Val di Rhemes a riprodursi con successo, dopo i due fallimenti dello scorso anno, in cui una coppia non vide schiudersi le uova e la seconda non portò all'involo il piccolo nato.
Auguri ai giovani Gipeti: possano essere i primi di una lunga serie di futuri successi riproduttivi sulle nostre montagne!
Altra buona notiziola è quella riguardante la programmazione nelle sale cinematografiche italiane del film americano "Un anno da leoni", pellicola che narra le avventure semiserie di tre appassionati di birdwatching che concorrono, negli USA, a vincere una gara tra birder, a chi tra loro nel corso di un anno solare riuscirà a osservare il maggior numero di specie. E' un bel film, con una trama accattivante, senza momenti di pausa o noia, bello a vedersi L'auspicio è che tale film susciti tra gli spettatori profani il desiderio di iniziare a sbinocolare, che vengano essi seriamente colpiti dalla voglia di iniziare a crocettare le varie specie di volatili, magari iniziando da quelle comuni che frequentano il giardino di casa.
Ultima "buona nuova" è la ormai prossima ( si mormora per fine anno ) pubblicazione in lingua italiana della famosa guida all'identificazione degli uccelli d'Europa detta "il Collins", con testi e mappe del grande ornitologo Lars Svensson. Tale libro è stato tradotto in svariati idiomi del vecchio continente, mancava la nostra lingua: una sorta di velata ammissione da parte di case editrici del passato sul fatto che in Italia il birdwatching non interessava nessuno. Mi pare che ora la situazione sia cambiata. Grazie a tante realtà nazionali, e grazie, nel nostro piccolo, anche a noi della Società del Tarabuso.
Nelle pagine seguenti troverete il programma delle prossime attività. Il Consiglio Direttivo auspica che incontrino il vostro favore e che tutti voi aderiate con vero slancio a quanto proposto! Buona lettura!!!!

Il Presidente




Torna ai contenuti | Torna al menu