Società del Tarabuso


Vai ai contenuti

Pagina 4

Il nostro ultimo Notiziario


CACCIA IN COPPIA "MISTA"

Il birdwatching è sicuramente una di quelle passioni che ti danno emozioni continue; a volte piccole, come osservare una Cinciallegra alla tua mangiatoia invernale, altre grandi, come ci è capitato questa primavera a fine aprile, mentre eravamo al Delta del Po con Ilario e altri amici, in concomitanza della Fiera del Birdwatching.
Dopo la giornata passata tra piallasse ( zone umide, dove l'acqua del mare viene incanalata per la pesca ), saline e zone di bonifiche ci dirigiamo verso un prato dove all'ora X ( c'è spesso un'ora x nel birdwatchng, su tutti il ricordo delle 17 per il Nibbio bianco in Extremadura ), ovvero alle 20 secondo l'amico Maurizio Morinellus Azzolini dovremmo riuscire a vedere il Gufo di palude in caccia.
Ci appostiamo, macchine fotografiche, cannocchiali e binocoli spianati, mentre sul luogo arrivano altri birders di ogni parte d'Italia, alcuni individuano un Gufo comune appollaiato su una recinzione poco più avanti.
E come d'incanto ecco che compare il mitico Gufo di palude, che si mette a cacciare sul prato ai confini di un argine; e mentre ci delizia con i suoi voli acrobatici, d'un tratto i Gufi sono due: è partito in caccia anche il Gufo comune!
I due animali s'incrociano spesso e volentieri volando a volte a pelo d'erba, per poi rialzarsi velocemente in cielo e all'imbrunire non è davvero facile distinguere il comune da quello di palude, ma vederli cacciare sullo stesso prato è davvero emozionante e pensiamo uno spettacolo inconsueto.
Poi entrambi si posano in due punti, lontani uno dall'altro…ormai la luce ci ha abbandonato, e così decidiamo di tornarcene in albergo, dove a cena più volte ricordiamo la bellissima esperienza.
E vogliamo anche ricordare un'altra bellissima osservazione che ci ha regalato Roberto, il proprietario dell'albergo, nonché grande fotografo naturalistico…l'ultima sera del nostro soggiorno, dopo averci deliziato con le sue magnifiche fotografie ( ha fatto una proiezione solo per noi ), siamo usciti nel giardino, Roberto ha fischiato un po' di volte e come d'incanto sono arrivati non uno, bensì DUE Assioli, che noi coniugi Ghione avevamo sempre solo sentito, ma mai visto.

Gian Mario Ghione Gabriella Malusardi



Torna ai contenuti | Torna al menu